Jump to content
NOVITA' 2020
mvworld

Assicurare e mantenere una mini oldina

Recommended Posts

Ciao a tutti! Mi sto accingendo a scegliere una mini oldina per investire qualcosina e da utilizzare ogni tanto...Per scegliere tra le due opzioni (innocenti mini 1000 del 1975 e una rover mini studio2 del 1990) avrei un paio di domande da fare:

1- La tessera socio Federclub rientra nel discorso ASI per fare l'iscrizione e quindi beneficiare delle agevolazioni previste dal registro storico? (all'ASI richiedono oltre alla documentazione dell'auto anche un'iscrizione ad un club...)

2- Che assicurazione consigliate per risparmiare?

... dato che si tratta di uno sfizio/investimento vorrei capire quale delle due opzioni mi costa meno da mantenere... sia dal punto di vista assicurativo che dal punto di vista gestionale....

Vi ringrazio anticipatamente per i preziosi consigli che potrete darmi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il federclub non penso. E' più una cosa rivolta ai ministi moderni che del passato. Anche perchè sinceramente non so se bmw fornisce i ricambi per le old. Anche perchè mi pare devi essere un club riconosciuto, e federclub non è propriamente un club in senso stretto. In ogni caso prova a chiedere direttamente a loro. Anche se mi sa che devi rivolgerti a un club di mini old.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao mvworld ... ti parlo per "esperienza riflessa" dato che mio fratello ha una Mazda mx5 NA del 1990 iscritta a.s.i. - e già ti anticipo che le vetture a.s.i. non sono tutte rose e fiori.

Anzitutto come certamente saprai il "comparto a.s.i." è stato recentemente ridisciplinato col risultato che mentre chi prima possedeva una Ferrari 20ennale se la cavava come gestione annua (tra bollo ed assicurazioni) con poche centinaia di euro - oggi viene "massacrato" al pari di tanti sfigati come mio fratello che hanno una vettura di 25 anni. Ciò ha portato alla rivalutazione delle vetture con almeno 30 anni di età ed alla "svalutazione" delle ventennali ... nel "limbo" sono le già a.s.i. di età compresa tra i 20 ed i 29 anni.

Colgo dunque questo primo "spunto" per rispondere al tuo quesito ... una mini del 1975 ed una del 1990 ... ASSOLUTAMENTE una del 1975 che è una storica ultratrentennale e dunque va in esenzione di bollo ed assicurazione di cento/duecento euro annui.

Al momento la disciplina delle vetture già a.s.i. (ossia regolarmente iscritte al registro auto storiche italiane - che fino allo scorso anno si poteva fare per autovetture con almeno 20 anni dalla prima immatricolazione) è "poco chiara" ... non ti nascondo che mio fratello scelse 2 anni prima la sua "NA" proprio per un discorso che essendo la sua terza auto voleva gestirla annualmente con poche centinaia di euro di costi fissi. Oggi - per certo - sa di dover pagare un bollo di 116 cv (Euro 0 o Euro 1) che significa circa 300 euro + un'assicurazione ancora da definire (ma di certo non saranno più i 200/250 euro che pagava prima).

Importante la considerazione mia personale che ti "partecipo" sulle vetture storiche ... per me sono dei ferri vecchi! Con questo intendo che se il tuo "sogno" è accendere la domenica un ferro vecchio/vettura storica "cosparsa di cera e lucidata a specchio" x andarti a comprare il giornale allora procedi all'acquisto. Se pensi invece di "correre" e/o divertirti magari tirando qualche marcia ... beh ... potrebbe anche andarti bene ... oppure magari devi "sganciare" ogni anno qualche (bel) soldo per rifare oggi le sospensioni, domani il motore, tra un anno il cambio e bla bla bla. Chi ti dice che ciò non è vero è gente che le auto storiche non sa neppure come sono fatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fantastico ...confermi quello che più o meno immaginavo... effettivamente anch'io ero più propenso a quella del 1975 per l'esenzione del bollo... quello che mi dici sull'affidabilità è cristallino... infatti era più un passatempo domenicale o più per un'emergenza... ma a sto punto non saprei più cosa fare... mi sento un po demoralizzato... essendo la terza auto... spenderci "almeno" 300 euri all'anno per usarla ogni tanto e a chiappe strette.. boh... ora ci ragiono... se avete altre dritte ...fatevi avanti!

Per ora grazie infinite!

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ti serve un club, e + info, cerca su facebook Ministi Veneti. E' un club di old..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui di possessori di old non credo ce ne siano.

Mi sa che ti conviene informarti direttamente in un club di old, che sicuramente ti potranno dare molte più informazioni rispetto a noi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mvworld ti ho mandato un MP ieri sera con un po di considerazioni che a tutti potrebbero non interessare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao mvworld ... ti parlo per "esperienza riflessa" dato che mio fratello ha una Mazda mx5 NA del 1990 iscritta a.s.i. - e già ti anticipo che le vetture a.s.i. non sono tutte rose e fiori.

Anzitutto come certamente saprai il "comparto a.s.i." è stato recentemente ridisciplinato col risultato che mentre chi prima possedeva una Ferrari 20ennale se la cavava come gestione annua (tra bollo ed assicurazioni) con poche centinaia di euro - oggi viene "massacrato" al pari di tanti sfigati come mio fratello che hanno una vettura di 25 anni. Ciò ha portato alla rivalutazione delle vetture con almeno 30 anni di età ed alla "svalutazione" delle ventennali ... nel "limbo" sono le già a.s.i. di età compresa tra i 20 ed i 29 anni.

Colgo dunque questo primo "spunto" per rispondere al tuo quesito ... una mini del 1975 ed una del 1990 ... ASSOLUTAMENTE una del 1975 che è una storica ultratrentennale e dunque va in esenzione di bollo ed assicurazione di cento/duecento euro annui.

Al momento la disciplina delle vetture già a.s.i. (ossia regolarmente iscritte al registro auto storiche italiane - che fino allo scorso anno si poteva fare per autovetture con almeno 20 anni dalla prima immatricolazione) è "poco chiara" ... non ti nascondo che mio fratello scelse 2 anni prima la sua "NA" proprio per un discorso che essendo la sua terza auto voleva gestirla annualmente con poche centinaia di euro di costi fissi. Oggi - per certo - sa di dover pagare un bollo di 116 cv (Euro 0 o Euro 1) che significa circa 300 euro + un'assicurazione ancora da definire (ma di certo non saranno più i 200/250 euro che pagava prima).

Importante la considerazione mia personale che ti "partecipo" sulle vetture storiche ... per me sono dei ferri vecchi! Con questo intendo che se il tuo "sogno" è accendere la domenica un ferro vecchio/vettura storica "cosparsa di cera e lucidata a specchio" x andarti a comprare il giornale allora procedi all'acquisto. Se pensi invece di "correre" e/o divertirti magari tirando qualche marcia ... beh ... potrebbe anche andarti bene ... oppure magari devi "sganciare" ogni anno qualche (bel) soldo per rifare oggi le sospensioni, domani il motore, tra un anno il cambio e bla bla bla. Chi ti dice che ciò non è vero è gente che le auto storiche non sa neppure come sono fatte.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Testimonio ciò che paga mio fratello x l'anno in corso ... bollo pieno ed assicurazione (ancora x qlk mese) ridotta.

Alla scadenza dell'assicurazione (per un auto del 1990 già a.s.i. dal 2010) pagherà "bollo pieno" (euro 0/1) + assicurazione "a discrezione" della compagnia ... che a quel punto gli piazzerà un importo della RCA praticamente "pieno" per una 1.600 cc. - a ciò aggiungete (nei casi di vetture a.s.i. di valore) che non tutte le compagnie applicano anche il furto ed incendio.

Io questi ferri vecchi li lascerei li dove sono ... il nostro è un paese imperfetto che penalizza le passioni ... però ipocritamente consente alla gente di girare coi macchinoni con targa bulgara o rumena senza assicurazione e senza superbolli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti piace la oldina ti sconsiglio l'Innocenti 1000 perchè ha il sistema di sospensioni con "Hidrolastic" sicuramente danneggiate e difficili/costose da riparare,altro discorso se opti per una cooper 1300/export (sempre Innocenti) che non adottano il suddetto sistema.Se puoi ti consiglio di acquistare un cooper 1300 che tenderà a rivalutarsi con gli anni e non un 1000 che nessuno vuole..............

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo a Ciuller - le già a.s.i. non si "disasizzano" ... semplicemente in un paese in cui la certezza del diritto e delle leggi non è cosa così scontata figurati se riuscivano a disciplinare degnamente una cosa come le auto storiche che francamente non sono un problema di scottante attualità.

Il fatto è che le già a.s.i. comprese tra il 1994 ed il 1986 oggi sono nel "calderone" ... e non si sa bene come funziona.

Pensa ai loro proprietari:

- per farle a.s.i. prima si sono iscritti ad un club (pagando!);

- poi hanno fatto la pratica per l'iscrizione al registro a.s.i. (ripagando);

- oggi gli dicono "... sei in un regime transitorio ... sono cavoli tuoi ... a noi che ce ne frega i soldi a suo tempo ce li siamo presi ...".

Vero pure che il vecchio sistema consentiva a gente con una vettura diffusissima come una Fiat Uno generica di girare in città come Roma pagando 200 euro annui tra bollo ed assicurazione o peggio ancora di "conservare" in garage vetture da centinaia di migliaia di euro non pagando nulla ... ma la cosa che stupisce è che con le modifiche introdotte la Ferrari d'epoca pre-1985 continua a non pagare e dunque si sono pure rivalutate!

Fantastico ...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo a Ciuller - le già a.s.i. non si "disasizzano" ... semplicemente in un paese in cui la certezza del diritto e delle leggi non è cosa così scontata figurati se riuscivano a disciplinare degnamente una cosa come le auto storiche che francamente non sono un problema di scottante attualità.

Il fatto è che le già a.s.i. comprese tra il 1994 ed il 1986 oggi sono nel "calderone" ... e non si sa bene come funziona.

Pensa ai loro proprietari:

- per farle a.s.i. prima si sono iscritti ad un club (pagando!);

- poi hanno fatto la pratica per l'iscrizione al registro a.s.i. (ripagando);

- oggi gli dicono "... sei in un regime transitorio ... sono cavoli tuoi ... a noi che ce ne frega i soldi a suo tempo ce li siamo presi ...".

Vero pure che il vecchio sistema consentiva a gente con una vettura diffusissima come una Fiat Uno generica di girare in città come Roma pagando 200 euro annui tra bollo ed assicurazione o peggio ancora di "conservare" in garage vetture da centinaia di migliaia di euro non pagando nulla ... ma la cosa che stupisce è che con le modifiche introdotte la Ferrari d'epoca pre-1985 continua a non pagare e dunque si sono pure rivalutate!

Fantastico ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

OT - se il criterio di una vettura a.s.i. è ... lo sfizio a poca gestione - le a.s.i. con meno di 30 anni sono tutte da rivendere al volo.

Ti dirò di più le quotazioni sui modelli più diffusi sono già in flessione ... paradossalmente le non a.s.i. (tipo vetture di 15 anni) non hanno perso nulla restando invariato il loro status di auto vecchie e non storiche.

Poi ti dico la cosa è relativa ... chi cerca una Ferrari 288 GTO sai cosa gliene frega ... però paradossalmente un'auto milionaria come quella non paga una mazza mentre una mini di 25 anni si.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Doveroso aggiornamento del topic.

Mio fratello sta tentando di vendere la sua mx5 e pertanto l'ho tempestato di domande.

Attualmente (anno 2015) la gestione di una vettura già iscritta asi (ultraventennale ma non ancora trentennale) è la seguente:

- bollo pieno (ed aggravato da normative antinquinamento tipo euro 1, 2 ...);

- assicurazione ancora (per un anno si vocifera) "discrezionale" nel senso che la compagnia decide quale tariffa applicarti.

Tante parole per dire che una mx5 1.6 116 cv di 25 anni iscritta al registro automobili storiche paga circa 300 euro di bollo (Lazio) ed altrettanto di assicurazione = totale 600 euro di costi fissi.

La situazione è però "temporanea" e l'assicurazione potrebbe schizzare ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...