Jump to content
jonlord

Countryman S E

Recommended Posts

3 ore fa, Gianca70 ha scritto:

Sto prendendo quante più info possibili, sopratutto per le full Electric.

A voi risulta che in inverno le batterie possono perdere fino al 50% delle loro performance di durata??

Inoltre risulta che già dopo soli 2 anni la durata delle batterie si riduce drasticamente anche del 30/40%

lo dico perché ho visto alcuni video su YouTube, e stando a queste informazioni l'elettrico non è così performante come sembra. Forse al momento l'unica valida alternativa rimane l'Ibrido.Anche se i consumi col motore termico sono abbastanza elevati, dovuto sopratutto al maggio peso...... 

Lo dicevo più su non è ancora il momento per comprare veicoli del genere ancora tutto troppo acerbo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le batterie sono garantite per perdere al massimo circa il10% in sei anni, e comunque sono modulari, il che significa che in caso di perdita di resa di qualche modulo la sostituzione può essere anche parziale; 

in inverno(parlo di freddo vero però) invece si, la perdita di resa c’è, perché per funzionare deve essere scaldata per arrivare alla temperatura di utilizzo (alcune ibride però considera che vanno solo a benzina quando fa freddo) e inoltre il climatizzatore aumenta notevolmente il consumo di energia.. comunque stando alla realtà di alcuni forumisti inglesi il rendimento vero del solo elettrico dovrebbe essere di circa una ventina di km invernali e 28/30 estivi;

il prodotto secondo me più che acerbo è “in sviluppo”.. nel senso come ogni tecnologia “nuova” ci saranno ampi spazi di migliorie, ma come per i computer se dovessimo aspettare di averne uno migliore non lo compreremmo mai, perché ne uscirà sempre un’altro ancora migliore..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa però è elettrica, c'è una bella differenza. Non dovendo avere lo spazio per il serbatoio può avere molto più spazio per le batterie, con conseguente aumento dell'autonomia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, cippy ha scritto:

Questa però è elettrica, c'è una bella differenza. Non dovendo avere lo spazio per il serbatoio può avere molto più spazio per le batterie, con conseguente aumento dell'autonomia.

Si, infatti nel post precedente ho scritto che attualmente l'unica alternativa al 100% elettrico rimane l'ibrido. Seppur con tutte le limitazioni del caso, ma come giustamente scrive Jonlord ci saranno ampi spazi di miglioramento. Succederà come lo è stato per gli smartphone. Hanno iniziato blackBarry e Motorola e si pensava fosse il presente e futuro poi è uscito l'iPhone e tutto è cambiato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
50 minuti fa, Gianca70 ha scritto:

Si, infatti nel post precedente ho scritto che attualmente l'unica alternativa al 100% elettrico rimane l'ibrido. Seppur con tutte le limitazioni del caso, ma come giustamente scrive Jonlord ci saranno ampi spazi di miglioramento. Succederà come lo è stato per gli smartphone. Hanno iniziato blackBarry e Motorola e si pensava fosse il presente e futuro poi è uscito l'iPhone e tutto è cambiato.

Ad ora l'ibrido va giusto bene come supporto al motore termico in ambito urbano o come surplus di potenza per migliorare le prestazioni, e credo anche in futuro non si discosterà molto da qui.

L'elettrico ha senza dubbio margini di miglioramento, bisognerà vedere se ci vorranno anni o decenni. Perchè ad ora ha ancora decisamente troppi limiti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con cippy ; probabilmente l'ibrido andrà a sparire quando l'elettrico sarà in grado di effettuare ricariche rapide ed avere prestazioni ed autonomia (parlo di auto "comuni") paragonabili ai motori a scoppio; ma fino ad allora per le ibride non penso ci saranno grandi rivoluzioni: l'autonomia potrà aumentare di una manciata di km grazie alle batterie di nuova generazione, i motori a benzina in accoppiata saranno più bassi nei consumi grazie ai pesi inferiori.. ma comunque il succo sarà quello,  se non saranno 30km elettrici ne saranno 40; se non saranno 20km/l ne saranno 25..

Share this post


Link to post
Share on other sites

La tecnologia viaggia talmente veloce che a mio avviso nel giro di 2/3 anni l'elettrico avrà prestazioni (per quanto riguarda consumi e ricariche) paragonabili all'autonomia di una con motore termico.

Stanno già sperimentando auto con la ricarica ad induzione. BMW lo metterà in commercio a breve. (Quello che succede un po con gli smartphone). Si parla anche di sistemi di ricarica affogati nell'asfalto al passaggio di auto elettrificate ricaricano le batterie. 

Questo è futuro ma non così troppo lontano.........

https://motori.virgilio.it/curiosita/video/arriva-la-ricarica-elettrica-senza-fili-per-le-auto-come-funziona/109459/

Edited by Gianca70

Share this post


Link to post
Share on other sites

La tecnologia viaggerebbe veloce se le persone fossero interessate a vendere le proprie auto per comprare elettrico..

Se qui non si è nemmeno certi che nel 2030 il diesel sarà davvero fuorilegge (considerando continuano a vendere auto diesel..) ;

Se la quota di mercato dell'elettrico (e ibrido plugin incluso) è un 1% scarso.. ma chi è che si metterà a fare produzione di massa di elettrico.. 

e produzione di massa di mezzi di elettrificazione (cavi-ricariche-ecc..)..

L'interesse per l'elettrico sembra un po l'"aspettando Godot".. tutti che aspettano tempi migliori, ma che non sono certo arriveranno mai..

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minuti fa, Gianca70 ha scritto:

La tecnologia viaggia talmente veloce che a mio avviso nel giro di 2/3 anni l'elettrico avrà prestazioni (per quanto riguarda consumi e ricariche) paragonabili all'autonomia di una con motore termico.

Stanno già sperimentando auto con la ricarica ad induzione. BMW lo metterà in commercio a breve. (Quello che succede un po con gli smartphone). Si parla anche di sistemi di ricarica affogati nell'asfalto al passaggio di auto elettrificate ricaricano le batterie. 

Questo è futuro ma non così troppo lontano.........

https://motori.virgilio.it/curiosita/video/arriva-la-ricarica-elettrica-senza-fili-per-le-auto-come-funziona/109459/

Devi però metterli i sistemi nell'asfalto e non lo fai certo in poco tempo, ma ci vogliono anni. Che poi mica li metti su ogni strada, quindi il problema ci sarebbe lo stesso. Devono essere previsti investimenti mica da poco per la mobilità elettrica, e ci vorranno anni, se non decenni, per avere un'infrastruttura adeguata.

Che poi, dove la prendi tutta l'energia per ricaricare le auto? Già ora in estate si arriva a picchi di consumo non trascurabili, immaginati se nel contempo ci sono milioni di auto da ricaricare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovviamente in Italia, NO. Siamo indietro di almeno trent'anni.

Se pensiamo che in altri paesi ci sono già i treni a levitazione magnetica e raggiungono i 600 Km/h, non lo vedo molto lontano il traguardo di ricarica batteria auto durante la marcia negli altri paesi.

Certo viviamo in un paese dove non si investe, si ruba tanto e crede poco nelle nuove tecnologie.

JonLord devi calcolare che è una questione anche (a volte solo )di prezzo. Negli USA la Tesla model 3 tra incentivi e sconti può arrivare a costare 35.000 $, (ed è l'auto più venduta negli USA) in Italia parte (mi pare) di listino da 59.000 €. Escluse immatricolazione, IPT e messa in strada.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi pare che gli altri paese sia così avanti. A parte qualche paese nordico virtuoso, gli altri non mi pare siano tanto avanti a noi.

Il maglev ha al massimo 2 linee in Giappone e Cina, non mi pare un esempio molto calzante di tecnologia su larga scala.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti faccio un piccolissimo esempio. Quante colonnine di ricarica ci sono in italia?

Quante in Francia, Germania, Spagna ecc...... ovviamente escludendo i paesi del nord Europa.  ti dico anche che in Germania stanno istituendo un consorzio (non so se pubblico o privato) per gestire le batterie delle automobili, compreso lo smaltimento, questo per dirti quanto siano lungimiranti.

Purtroppo dati alla mano (non utopia) siamo fanalini di coda in quasi tutto. A partire proprio dalle infrastrutture.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Cooper SE (c’è l’ha un mio vicino di casa tra l’altro) é un modello molto interessante se viene percorso urbano o comunque tratte non eccessivamente lunghe.

Per il modello specifico F60 vi dico che il 60\70% viene venduta Diesel (nonostante la demonizzazione).

Secondo me si cerca di fare tutto troppo alla svelta, si può fare una transizione dai combustibili fossili fino all’elettrificazione, ma dietro devono esserci degli investimenti, delle innovazioni vere non che l’unica full elettrica decente é la tesla che é roba da ricconi e poi fine della storia ad “oggi”.

Nei paesi nordici oltre ad essere avanti a noi nell’efficienza dei servizi (non che ci voglia molto) hanno anche una mentalità decisamente diversa, per non parlare delle infrastrutture. 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque senza scendere nuovamente in inutili O/T, 

JonLord ha fatto molto bene a prenderla ibrida, Se non avessi cambiato 3 auto in 3 mesi probabilmente avrei preso anche Io l'ibrida.

Dove abito io ne vedo sempre una aggirarsi per il centro senza fare il benché minimo rumore e odore……….. Soprattutto in queste giornate umide e aride di pioggia dove l'odore dei gas di scarico fa venire da vomitare…….

Edited by Gianca70

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti,

sono un felice possessore da marzo 2018 di una splendida Countryman SE e devo dire di esserne entusiasta. Per un utilizzo prevalente in città è perfetta, alla sera la ricarico, e durante il giorno una 40ina di KM me li fa in elettrico e per il casa-lavoro è perfetta. Certo l'autonomia potrebbe essere superiore ma in fondo è un'ibrida perciò ve bene così. E poi i vantaggi che ne ho tratto sono molti: senza bollo per 5 anni (Liguria), parcheggio gratis in tutte le aree blu (Genova), assicurazione (si paga sui KW solo del motore termico), andando a Milano spesso posso entrare in AREA C senza pagare nulla (riconoscimento automatico auto ibrida dalle telecamere). In prospettiva poi questa mini terrà il mercato dell'usato meglio dell'omologa versione diesel per le ovvie limitazioni imposte dalla UE.

La mini SE si ricarica anche da sola, vorrei sfatare delle IMPRECISE notizie che alcuni hanno introdotto nella discussione. Basta mettere il cambio in S e l'auto si ricarica andando con motore termico.  

Comunque è divertentissima da guidare, ha cavalli da vendere, ha quattro ruote motrici, è costruita alla grande. Insomma se cercate il "risparmio" quello vero di certo non lo trovate con questa auto ma, almeno per me, è stato un buon compromesso tra prestazioni, ecologia e occhio al portafogli.

Di certo in futuro miglioreranno tutto, ma ad oggi scegliere l'IBRIDO è una scelta consapevole tenendo ben presente che comprare oggi un DIESEL è un vero salto nel buio.... ho paura che la svalutazione aumenterà a vista d'occhio da qui a 5 anni.

Saluti a tutti  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, mister75 ha scritto:

La mini SE si ricarica anche da sola, vorrei sfatare delle IMPRECISE notizie che alcuni hanno introdotto nella discussione. Basta mettere il cambio in S e l'auto si ricarica andando con motore termico.  

Bene spiega meglio allora ...ricarica al 100% ?? Se si in quanto tempo ?? E Qdo vai col motore termico qto consumi per caricare un minimo?? Ripeto anch’io volevo prenderla ma dopo la prova ho visto che nn era così conveniente è molto acerba ancora ...un sistema efficiente farebbe ricaricare le batterie attraverso la frenata e nn solo con L uso del motore termico perciò ad oggi mi sembra tanto solo “cane che si morde la coda”  , consumo molto di più per ricaricare un minimo la batteria quindi il risparmio vero nn c’è...che poi sia bella come tutte le countryman nn lo metto in dubbio come il vantaggio della zona blu ma per il resto io aspetterò sistemi più maturi e nn solo di facciata

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, jonlord ha scritto:

Ovviamente si ricarica anche in frenata ed in rilascio.

Dopo il mio giro di 10 km la batteria al ritorno era al 60 %

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, frenky ha scritto:

Bene spiega meglio allora ...ricarica al 100% ?? Se si in quanto tempo ?? E Qdo vai col motore termico qto consumi per caricare un minimo?? Ripeto anch’io volevo prenderla ma dopo la prova ho visto che nn era così conveniente è molto acerba ancora ...un sistema efficiente farebbe ricaricare le batterie attraverso la frenata e nn solo con L uso del motore termico perciò ad oggi mi sembra tanto solo “cane che si morde la coda”  , consumo molto di più per ricaricare un minimo la batteria quindi il risparmio vero nn c’è...che poi sia bella come tutte le countryman nn lo metto in dubbio come il vantaggio della zona blu ma per il resto io aspetterò sistemi più maturi e nn solo di facciata

Perché definirlo "sistema di facciata"? L'ibrido attualmente è questo, e un po' per tutti è la prima fase verso il sistema elettrico e niente più. Anch'io aspetto sistemi più maturi ma in tanto mi guido ciò che già c'è ora perché il problema della svalutazione dei diesel è amaramente ATTUALE. Il sistema di Mini è un buon inizio ma concordo che non sia ancora un sistema in grado di darti i risparmi delle omologhe versioni diesel. La tua prova della SE è forse stata troppo sommaria (soli 10 km?) per poterti rendere conto dell'effettivo funzionamento dell'auto e del suo sistema... Comunque è giusto sottolineare che le batterie durano anche in funzione dello stile di guida e pertanto se si va forte è chiaro che si scaricheranno prima... Ritengo giusto disquisire sull'argomento ma critiche troppo accese verso qualcosa che non si conosce correttamente e fino in fondo le ritengo sempre un po' pretestuose e poco costruttive... comunque ognuno è libero di pensarla come crede ma almeno scriviamo cose corrette per chi legge. Il sistema Plug in della MINI SE permette di ricaricare l'auto anche tramite marcia con motore termico con annesse frenate e decelerazioni. Giusto evidenziare che non si riesce a ricaricarla totalmente in tale modalità (si arriva intorno al 70% per mia esperienza). Il sistema è senz'altro migliorabile ma ciò non toglie le sue convenienze parlando di un SUV premium e i suoi costi di gestione... io le varie Toyota, Kia, ecc le ho provate tutte ma il risparmio che garantiscono sono la mortificazione della guida... a quel punto è meglio andare in bus (naturalmente DE GUSTIBUS, parere mio personale e niente più).

Per la mia ricerca su auto ibride per famiglia la Mini SE ha rappresentato e rappresenta il miglior compromesso. Ribadisco che la scelta andava bene per un profilo come il mio, faccio in media circa 40 km al giorno in ambito cittadino e riesco a farli praticamente sempre in solo elettrico. Nella mia città stanno costruendo colonnine ovunque (progetto di Enel su Genova) e questo ha rappresentato un buon incentivo a seguire tale strada, oltre ai risparmi che ho già citato di bollo per 5 anni (il bollo di un auto con così tanti cavalli costa parecchio) e le aree blu nella mia città sono ormai ovunque e sono costose (io posso parcheggiare ovunque gratis). Ora poi con gli incentivi da marzo il mercato si scuoterà ma soprattutto verranno penalizzati la maggior parte dei SUV che per acquistarli si dovranno pagare costose unatantum legate alla CO2 emessa.

Infine è giusto dire che la Mini SE ha un tale piglio che se ti fai prendere la mano e vai con solo motore termico il risparmio puro si va a benedire ma in fondo se si compra un auto con 224 cv complessivi e ALL4 non puoi certo lamentarti eccessivamente di eventuali consumi altini.....

Comunque dal mio punto di vista non posso che consigliarne l'acquisto e il tempo probabilmente mi darà ragione in termini di svalutazione rispetto alle versioni diesel.

Ne riparliamo fra 4 anni e vedremo come sarà trasformato il mercato dell'auto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

10 km di guida nonno style in città , la batteria andava giù che era un piacere...comunque non ho detto che è un cesso , tutt altro ho detto che facendo due conti nn conveniva...e nn so qto aumenti la bolletta della luce a casa

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, frenky ha scritto:

10 km di guida nonno style in città , la batteria andava giù che era un piacere...comunque non ho detto che è un cesso , tutt altro ho detto che facendo due conti nn conveniva...e nn so qto aumenti la bolletta della luce a casa

E' ovvio e ampiamente dimostrato che non può competere col Diesel sulle percorrenze superiori ai 40 Km, ma qui stiamo parlando di nuove tecnologie già disponibili. Più ecosostenibili e meno inquinanti.

Dobbiamo ricordarci che è destinata ad un pubblico che la usa prettamente in città dove si va piano con frequenti fermate. 

Comunque facendo 2 conti si spenderebbe circa in più al mese 60€ di corrente elettrica. (con ricarica da casa e contatore 3 Kw)

la corrente costa circa 0,25 € Kw/h le batterie della Country sono da 7,6 Kw, per cui sarebbero circa 2 € a pieno. Se la si ricarica ogni giorno sono 60€ al mese.

Ma se si dispone di un impianto fotovoltaico il costo si dimezza. Poi ci sono altre opzioni tipo Wall Box, Home  Charger ecc.…..

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Gianca70 ha scritto:

E' ovvio e ampiamente dimostrato che non può competere col Diesel sulle percorrenze superiori ai 40 Km, ma qui stiamo parlando di nuove tecnologie già disponibili. Più ecosostenibili e meno inquinanti.

Dobbiamo ricordarci che è destinata ad un pubblico che la usa prettamente in città dove si va piano con frequenti fermate. 

Comunque facendo 2 conti si spenderebbe circa in più al mese 60€ di corrente elettrica. (con ricarica da casa e contatore 3 Kw)

la corrente costa circa 0,25 € Kw/h le batterie della Country sono da 7,6 Kw, per cui sarebbero circa 2 € a pieno. Se la si ricarica ogni giorno sono 60€ al mese.

Ma se si dispone di un impianto fotovoltaico il costo si dimezza. Poi ci sono altre opzioni tipo Wall Box, Home  Charger ecc.…..

Grande, così adesso si sa pure qto si spende in più...è un ottimo dato....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un punto a favore delle se rispetto alle altre ibride è il cambio , le altre hanno il cvt con effetto scooter

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque in bioraria si parla di poco più di 10cent per Kw, i 25 cent sono in un uso misto anche di giorno; caricando la sera di parla di circa 35€ mensili;

comunque riguardo questo sicuramente mister75 può essere più preciso!

Share this post


Link to post
Share on other sites

×