Jump to content

La mia Mini Cooper Se


MF4
 Share

Recommended Posts

Bella! Combinazione di colori molto centrata, molto bristish.

 

Qui a Brescia ne vedo in giro parecchie di Mini elettriche...mi sa che tutto sommato sta avendo un buon riscontro sul mercato nonostante la scarsa autonomia, rapportata al prezzo.

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per l’attenzione e i complimenti! 😄

Per il momento mi trovo benissimo, è una Mini molto comoda e confortevole con prestazioni buone e soprattutto immediate.

Dal lato consumi beh, non c’è paragone con la precedente Mini anche se era una parsimoniosa One D, poi vi riporto alcuni calcoli fatti per rendervi conto di quello che dico. 👍

Nel frattempo qui trovate il racconto del mio primo viaggio a lungo raggio. 😬

 

https://www.vaielettrico.it/il-primo-viaggio-in-mini-elettrica-di-marco-che-stress/#comments
 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ecco i conti e le considerazioni fatte con alcuni amici.

 

La convenienza cambia se ricarichi da casa oppure alle colonnine.
L’ottimo sarebbe ricaricare da casa nelle ore notturne quando 1 kWh costa mediamente sui 0,20€, quindi un pieno per una Mini con 30kWh scarsi equivale a 6€.
Con un pieno puoi fare anche 230-240km mediamente, nel periodo invernale meno però, comunque diciamo stiamo sui 200km.
In sostanza per fare 1000km si spendono 30€.

 

Con la mia vecchia Mini One D, per fare lo stesso percorso al massimo potevo fare 21-22km/litro, che equivalgono più o meno a 46litri ogni 1000km, che oggi sono circa 73,60€ considerando 1,60€ del costo del diesel.


Tirando le somme sono 43€ risparmiate solo di carburante, mediamente faccio sui 24000km/anno quindi -1000€ di risparmio.

Se poi come spesso capita riesco a ricaricare a gratis nelle colonnine dei supermercati, il risparmio è ancora maggiore. 😉


Tornando al discorso ricarica da casa, per chi installa la wallbox di Enel X (Juicebox) è possibile attivare una sorta di abbonamento mensile con Enel Energia che prevede 3 fasce di costo a seconda della capienza della batteria, ovvero 20€, 50€ e 70€.
La mini rientra nei 50€; con l’abbonamento puoi fare ricariche illimitate è in più hai due pieni gratis alle colonnine Enel X.
In sostanza con 600€ annui puoi fare tutti i km che vuoi, o meglio che ti permette la macchina 😄
 

Questa è la pagina dell’offerta in abbonamento:
https://www.enelxstore.com/it/it/prodotti/mobilita-elettrica/open-charge


Ci sono anche altre offerte di altri gestori ma non ho approfondito per il momento.. 😬

 

Le spese di installazione e della stessa wallbox possono essere detratte al 50% nella dichiarazione dei redditi oppure rientrare a gratis nel superbonus 110%.
Chi ha questa opportunità, preferisce far installare anche i pannelli fotovoltaici  con accumulatore per avere la possibilità di ricaricare a gratis la macchina, almeno nel periodo estivo.


Per quanto riguarda il costo al kW nelle colonnine pubbliche, dipende dal gestore, dalla app che si usa per ricaricare oppure da eventuali abbonamenti che si possono fare per abbattere il costo.
Comunque stiamo parlando dai 0,50€ ai 0,38€ a kW mediamente.

 

Ad esempio con la app (Carge) i costi sono leggermente più bassi, 0,40€ anziché 0,50€ e in più la prima ricarica è gratis.

Ovviamente bisogna abbinare una carta anche ricaricabile alla app oppure un account PayPal.

 

Visto che ci siamo vi dico anche il risparmio delle spese di gestione.


Bollo auto:
La Mini Cooper SE ha 135kW (184cv) per macchine euro 6 con più di 100kW si paga 3,87€ ogni kW quindi per la Mini sarebbero 522,45€ all’anno.
I primi 5 anni sono gratuiti quindi equivale ad un risparmio di 2612,25€.


Dopo il quinto anno per le elettriche il bollo si paga al 25% rispetto alle altre auto, che sarebbero 130,61€ di bollo.

 

Nota: sulla precedente Mini One D da 70kW pagavo circa 198€ annui..


Se facciamo la differenza tra quello che paga una macchina con motore endotermico rispetto a quella con motore elettrico, sono:


522,25-130,61=391,64€ risparmiate ogni anno a parità di potenza.


Parcheggi, ZTL ecc:

Per il discorso legate ad altre agevolazioni:
- Accesso a tutte le ZTL (il costo per entrare nelle ZTL non lo so 🤷‍♂️)
- Nessun blocco alla circolazione in caso di chiusura per inquinamento 
- parcheggi gratuiti (dipende però dalla città di residenza) ad esempio a Latina che non è nemmeno la mia attuale città di residenza, ho un abbonamento annuale di sosta gratuita.

 

Il costo di un abbonamento mensile per le soste, dovrebbe essere sui 25€ più o meno, equivale ad altre 300€ risparmiate.

 

Ah! 
Ultima cosa non da poco, il costo dei tagliandi…
Beh, questo non lo so…
La macchina indica che dovrei fare la sostituzione olio freni a giugno 2023 insieme ad un check up, ma niente altro..
Cioè non esistono tagliandi da fare ogni 30000km come per la precedente Mini!

 

Comunque a meno di offerte vantaggiose, vuoi che non si spendano almeno 150€ di tagliando ogni 30000km?

 

Autonomia:

Se il tuo percorso giornaliero è al di sotto dei 200-240km tra andata e ritorno, a che serve avere tanta autonomia in più?


Tanto se devi andare oltre, vorrà dire che farai una o più soste per ricaricare, tanto per quello che ci va sulla Mini, fai pure prima della media delle altre elettriche 😔

 

Se fai più di 240km al giorno allora non è la mini la macchina elettrica di riferimento, o rimani su un diesel oppure vai su un’altra macchina, stop!

 

Ultima cosa, le garanzie:

Sulla batteria è prevista una garanzia di 8 anni oppure 160000km oppure ancora il 70% della capacità.

Grazie alla permuta della vecchia Mini mi è stata fatta la garanzia Mini Next di 48 mesi, che poi copre tutto il periodo in cui deciderò se tenerla pagando la maxi rata oppure darla indietro o ancora prenderne un’altra..

 

PS: La macchina costava 25900€, con appena un anno di vita e 16700km certificati all’attivo, è una Cooper SE XL cioè full optional, che grazie alla permuta dell’altra è venuta circa 22000€, ora trovatemi voi un’equivalente Cooper S a benzina con stessi optional anno e km a 25900€ 😏

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo, prima che qualche scettico risponda qui dicendo che non crede a quello che ho scritto perché le macchine elettriche costano troppo, faccio ulteriori precisazioni:

 

La macchina è stata acquistata dal precedente proprietario probabilmente usufruendo del bonus di 10000€ offerto dagli incentivi statali, che detratti dal prezzo di listino di circa 42000€ equivalgono a 32000€.

Dopo 1 anno e soprattutto con l’uscita del nuovo modello, è stata venduta a 6000€ in meno, cioè ci sta, alla fine la svalutazione dal prezzo di acquisto è di circa il 19%. 🤔

Edited by MF4
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Tutto bello @MF4 ma c'è un MA, nel mio caso non avendo 1 garage degno del nome, non posso ricaricare a casa... mi servirebbe 1 colonnina pubblica nelle vicinanze, e così risolverei anche il problema del parcheggio nel quartiere... 

 

P.S.: continuo a fare i miei 4/5.000 km annui con la JCW 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, wwleone ha scritto:

Tutto bello @MF4 ma c'è un MA, nel mio caso non avendo 1 garage degno del nome, non posso ricaricare a casa... mi servirebbe 1 colonnina pubblica nelle vicinanze, e così risolverei anche il problema del parcheggio nel quartiere... 

 

P.S.: continuo a fare i miei 4/5.000 km annui con la JCW 

 

Con le nuove regole se ho ben capito devi liberare la colonnina entro 1 ora dalla fine della ricarica, altrimenti conta come divieto di sosta.

E se trovi la colonnina occupata?

 

Al netto delle mie attuali reticenze sul reale impatto ambientale di un'elettrica, se non hai un garage o fai molta strada imho è ancora infattibile.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Innanzitutto: COMPLIMENTI. E' sempre bello vedere una mini con un pacchetto "yours" (almeno nei sedili) che reputo troppo fighi con la punzonatura union jack sul poggiatesta. Senza far partire un flame assurdo e conseguente guerra con coltello tra i denti tra gli "elettrici" e i "termici", tempo fa anche io mi ero fatto tanti conti per capire REALMENTE quando e se convenisse un elettrico rispetto a un classico termico e sono giunto a una conclusione non proprio ovvia:
Attualmente l'auto elettrica conviene solo in alcuni casi. Perchè ? Spiego:
1) confronto in casa tra mini termica e mini elettrica:
La mini è attualmente una delle peggiori auto "termiche" con cui fare il confronto con la sua versione elettrica per il costo alto di base della versione termica. Se mettessimo a confronto una Mini Cooper S da 131KW con la sua controparte elettrica da 134KW noteremo che la differenza di prezzo di quasi 7000 euro a favore della versione termica ne dichiarerebbe facilmente la vittoria. Ma l'allestimento degli optional non sarebbe lo stesso. La mini elettrica, infatti, dispone di serie di cambio automatico e mini navigation plus che se li andassimo a montare sulla versione termica aumenterebbe il prezzo di 2100 euro (navigation plus) e 2000 euro (cambio automatico) riducendo la differenza a soli 3000 euro. Se poi aggiungiamo che alla mini elettrica in caso di rottamazione abbiamo uno sconto di 10.000 euro dallo stato è ovvio che la versione elettrica vincerebbe a mani basse (considerate sempre che la velocità massima è di soli 150 km/h). Il nostro amico ha poi fatto notare che non paghererà il bollo per i prossimi 5 anni ma in alcune regione d'Italia come la Lombardia il bollo non va mai pagato in caso di auto elettrica. Aggiungiamo poi che i tagliandi saranno meno esosi in quanto non c'è olio motore, turbina, motore, scarico e bla bla bla da controllare o sistemare rispetto alla versione elettrica.
2) confronto in caso di acquisto elettrico premium: IL VERO RISPARMIO!
Se poi mettessimo a confronto due auto di equa "potenza" premium come una Tesla e una Bmw Serie 3 è ovvio che l'acquisto dell'elettrico è quasi obbligatorio: No superbollo, no bollo, no spesa carburante, no tagliandi alla vecchia maniera

Purtroppo, secondo me, oggi avere un'auto elettrica in famiglia come macchina unica è impossibile. Mancanza di infrastrutture adeguate, velocità della ricarica esageratamente lenta (rispetto a un pieno di carburante standard), sbattimento di balle che per ogni "viaggio" bisogna organizzarsi prima con app apposite per esser certi di dove trovare la colonnina di ricarica (che poi spesso accade che la trovi occupata dai soliti incivili che parcheggiano con l'auto termica o si "dimenticano" l'auto a caricare o la stessa colonnina magari è malfunzionante). Impossibile avere un'auto elettrica se poi non si ha un garage sotto casa.
L'auto elettrica è attualmente ipotizzato come essere il veicolo del futuro (magari domani si inventano un carburante alternativo) ma attualmente la vedo perfetta per chi la usa in città con un tragitto "casa-lavoro-spesa-shopping".

p.s. British Racing Green sempre TOP!

Edited by Whiteblade
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ringrazio tutti voi delle considerazioni fatte, fa piacere sentire anche le opinioni come le perplessità altrui e soprattutto apprendere nuove informazioni come quelle riportate da Whiteblade. 😄

 

Ad ogni modo, lo ribadisco, chi ha la possibilità di poter ricaricare a casa, ha un vantaggio concreto, l’ho visto io che avevo prima una delle Mini più economiche in fatto di consumi e costi di gestione, figuriamoci chi ha altre motorizzazioni più potenti. 😕

 

Vorrei precisare che già prima del nuovo codice della strada, l’occupazione della piazzola di ricarica, una volta arrivati al 100%, si paga un tot (centesimi) ogni minuto in più, tant’è vero che alcuni hanno pagato più lo stallo che la ricarica stessa. 😂

 

Comunque concordo che la Mini elettrica è la macchina meno indicata per fare lunghi viaggi o per essere l’unica macchina in famiglia, non è fattibile per i motivi che avete detto, non c’è altro da aggiungere. 🤷‍♂️


Nel caso invece l’utilizzo sia urbano o extraurbano a breve e medio raggio, beh in questo caso l’elettrico in generale conviene su tanti punti di vista. 🤙

 

Considerazioni personali; penso che fino a quando ci saranno poche macchine elettriche in giro, i vantaggi economici e le agevolazioni continueranno ad esserci, poi con la diffusione di massa, finirà tutto altrimenti come farà lo stato a reintegrare i minori proventi di accise carburanti e dei bolli? 😬☹️

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Hai perfettamente ragione quando affermi che: "fino a quando ci saranno poche macchine elettriche in giro, i vantaggi economici e le agevolazioni continueranno ad esserci, poi con la diffusione di massa, finirà tutto altrimenti come farà lo stato a reintegrare i minori proventi di accise carburanti e dei bolli?" Comunque tanto di cappello a chi ORA utilizza un'auto elettrica. Siete dei pionieri (soprattutto in Italia)! Ovviamente il massimo della libidine è avere un Powerwall in garage sotto casa, pannelli fotovoltaici e, magari, lavorare in un'azienda dove ci sono le colonnine di ricarica 😁

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, Boxerfabio ha scritto:

Chi la sta già usando e godendo è il più furbo, altro che coraggioso. Agevolazioni, colonnine sempre libere. Parcheggi in prima fila al supermercato e ricarica gratis. 
 


Si, in effetti è così, durante la settimana se mi va bene, non ricarico proprio a casa, ma solo il fine settimana.

Finché c’è la possibilità di ricaricare a costo 0 nelle colonnine messe a disposizione dai grandi supermercati, la sfrutto, in futuro si vedrà, alla peggio ricarico a casa di notte. 😴 

Per il momento quello che ho risparmiato è molto più di quello che mi aspettavo, anche se alla fine gli € in più che dovrei avere, chissà perché spariscono ugualmente in altre cose..😅

  • Like 1
  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites

Il 12/11/2021 at 20:29, cippy ha scritto:

 

Con le nuove regole se ho ben capito devi liberare la colonnina entro 1 ora dalla fine della ricarica, altrimenti conta come divieto di sosta.

E se trovi la colonnina occupata?

 

Al netto delle mie attuali reticenze sul reale impatto ambientale di un'elettrica, se non hai un garage o fai molta strada imho è ancora infattibile.

Concordo

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao Marco. Complimenti per il tuo acquisto.....sono sincero, non digerisco le auto elettriche, a maggior ragione le auto iconiche come la mini, senza il rombo del motore per me non è un automobile, ma ognuno ha le proprie esigenze, e i propri gusti....indi per cui hai fatto benone a prenderla, e poi il Brg è una figata, il più bel colore per una mini 👍👍👍👍

Link to comment
Share on other sites

La Mini è bella, a prescindere, in tutte le salse, ma l’elettrico, in generale non fa ancora per me e per questo ho appena acquistato un’auto a motore termico, neanche ibrido, per 3 anni e poi deciderò cosa fare, perché come detto giustamente da Marco non avendo una autonomia decente per i viaggi che faccio solitamente non sarebbe la mia auto. Anche le plugin non fanno ancora per me perché se la si usa dove si “auto” ricarica, prevalentemente in città, va bene, ma per me che ormai uso l’auto solo in autostrada e statali non è l’auto giusta perché pochi km e le batterie le saluti e poi ti affidi al solo motore termico, senza i CV dell’elettrico e con 300kg almeno di batterie da portarsi dietro… 

Per un uso come indicato da Marco invece va benissimo, ma ripeto, non è il mio caso e quindi rimango alla finestra…

in ogni caso, molto bella, complimenti.

Edited by Vam
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...
14 minuti fa, cippy ha scritto:

Ci vorrebbe un'abbassata adesso.

 

Sì, hai perfettamente ragione, ci stavo pensando anche perché è già più alta di 2 cm rispetto alla versione con motore endotermico. 😐

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...